Vendere online su ManoMano

Cos’è ManoMano

Manomano è il primo marketplace verticicale sul fai da te e giardinaggio. Nato nel 2013 da un’idea di Philippe de Chanville e Christian Raisson, in pochissimi anni è riuscito a conquistare la fiducia e degli appassionati di bricolage.

Una delle sue peculiarità è la presenza di una consolidata community di esperti: i Manoadvisors. Un po’ come gli addetti vendita del retail tradizionale, i Manoadvisors aiutano gli utenti in cerca di consigli, ma lo fanno via live chat.

ManoMano è il primo marketplace di bricolage e giardinaggio in Francia (ha superato anche Amazon ed eBay). L’Italia è il secondo Paese con i maggiori volumi di vendita in Europa.

Nella primavera 2020 (in corrispondenza del lockdown) la popolarità di manomano.it è decisamente cresciuta. Ad aprile, ad esempio, le visite al sito sono aumentate del +101% rispetto al mese precedente.

ManoMano ospita 1.800 seller, quasi 4 milioni di prodotti e centinaia di ManoAdvisors, disponibili 7 giorni su 7. Nel 2019 il marketplace ha fatturato 620 milioni di euro.

ManoMano opera solo come marketplace (non acquista dai brand né vende propri marchi).

Perché vendere su ManoMano

  • esperienza d’acquisto più “umana” e guidata da una community di esperti. ManoMano si focalizza su un mercato di nicchia, sul quale, grazie ai Manoadvisors – vanta una robusta competenza. Gli esperti offrono consigli e risolvono eventuali dubbi degli utenti tutti i giorni, 24 ore su 24. Questo da un lato alleggerisce le attività del customer service, dall’altro aumenta le conversioni. Secondo una recente ricerca infatti:

1 cliente su 5 che contatta i Manodvisors finisce per comprare un prodotto sul sito. Inoltre gli utenti possono consultare diversi contenuti educativi (come guide, tutorial), che semplificano e migliorano l’esperienza di acquisto.

  • nessuna tassa di iscrizione. Il seller versa i costi di commissione e paga un abbonamento mensile di € 100, rescindibile senza alcun preavviso.

Come vendere su ManoMano

Per vendere su ManoMano è necessario inviare una richiesta. Per garantire un’ampia varietà di prodotti a prezzi competitivi, ManoMano seleziona accuratamente i seller con cui collaborare, analizzandone sia la qualità degli articoli, che le politiche di pricing. Si può inviare la propria candidatura direttamente a questo link.

Una volta accettata la richiesta, il seller riceve un’email di conferma con un numero di registrazione e può caricare il proprio inventario.

Cosa vendere su ManoMano

ManoMano è un marketplace specializzato nei prodotti fai-da-te per la casa e il giardinaggio e gli articoli pubblicati devono appartenere ad almeno una delle seguenti categorie:

  • utensili e ferramenta
  • giardino e articoli per animali
  • stufe e condizionatori
  • elettricità e domotica
  • bagno e idraulica
  • edilizia e pittura
  • arredo casa

Quanto costa vendere su ManoMano

Il seller non paga alcun costo di registrazione e nessuna tassa per il catalogo pubblicato. Per vendere su ManoMano occorre pagare un abbonamento mensile di € 100 e versare le commissione sulle vendite che variano a seconda della categoria di prodotto.

Come promuovere i prodotti su ManoMano

ManoMano si posiziona come un canale verticale con un’ampia esperienza nel bricolage e giardinaggio.

Il team di ManoMano pubblica contenuti educativi e di approfondimento che, da un lato confermano l’esperienza tecnica, dall’altro promuovono alcuni prodotti in vendita (tramite link alle specifiche pagine prodotto).

ManoMano dispone anche di una fitta rete di blogger, influencer e agenzie di media e comunicazione.

Sito web

www.manomano.it

Anno fondazione

2013

Paese principale

Francia

Principali Paesi in cui opera

Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito e Belgio

Prodotti pubblicati

> 3,5 milioni

Visite web mensili

2,5 milioni

Utenti registrati

100,6 milioni

Categorie principali

Utensili e ferramenta, giardino e articoli per animali, stufe e condizionatori, elettricità e domotica, bagno e idraulica, edilizia e pittura, arredo casa

Case study yocabè

Vendere elettronica sui marketplace: un caso studio

Perché la strategia di vendita multi-canale di questo brand high-tech si è rivelata un asso nella manica durante il lockdown.

È possibile vendere online senza penalizzare la distribuzione tradizionale? E fare in modo che più canali di vendita online non interferiscano tra loro?
A giudicare dai risultati ottenuti da un nostro partner, sembra proprio di sì.

leggi la storia