Amazon Vendor Vs. Seller Central

Inizia a vendere su Amazon

Esistono diversi fattori da prendere in considerazioni quando si inizia a vendere su Amazon, ed è importante capire quali siano le opzioni possibili per vendere i propri prodotti e quale sia la migliore per la propria attività.

Se hai deciso di vendere i tuoi prodotti su Amazon, hai quindi due possibilità:

  1. vendere direttamente ai clienti come venditore di un marketplace a terze parti usando Seller Central,
  2. vendere all’ingrosso ad Amazon come fornitore, in questo caso userai Vendor Central.

La differenza fondamentale tra Vendor Central e Seller Central è “chi” vende i tuoi prodotti. Con Vendor Central, il team di vendita di Amazon acquista e rivende i tuoi prodotti ai suoi clienti. In questo caso, avrai il ruolo di fornitore. Con Seller Central, vendi direttamente ai clienti di Amazon. Il  tuo ruolo è quindi quello di venditore.

Come funzionano esattamente questi canali di vendita Amazon?

Amazon Vendor

Vendor Central è una piattaforma per produttori e distributori che fanno parte del programma di vendita di Amazon e vi si può accedere solo su invito diretto.

Questi venditori di primo ordine hanno relazioni commerciali con Amazon che funzionano in modo simile a quelle dei distributori tradizionali.

Amazon posiziona gli ordini di acquisto per i prodotti e i marchi sono responsabili di soddisfarli. In questo caso Amazon è responsabile del Marketing, controlla i prezzi al dettaglio, l’inventario, il soddisfacimento del cliente e il servizio clienti.

I prodotti forniti dai venditori di Amazon sono infatti “Spediti e venduti da Amazon” nella pagina dei dettagli del prodotto.

Con questi presupposti, è chiaro che questa piattaforma è destinata esclusivamente a grandi aziende e brand noti, anche perché è necessaria un’ampia disponibilità di prodotti per accedervi.

Vantaggi

  • Fiducia: il fatto che il prodotto risulti venduto direttamente da Amazon, genera nei clienti una fiducia che sarebbe difficile acquisire da soli. Il marchio Amazon è sinonimo di spedizioni puntuali e qualità del prodotto: due notevoli incentivi all’acquisto.
  • Amazon Marketing Services: il servizio di marketing offerto direttamente da Amazon garantisce strategie di altissimo livello per raggiungere più clienti possibile. Anche i Seller hanno accesso a questa piattaforma ma da Vendor si può usufruire di strumenti molto più potenti nel lancio di campagne sponsorizzate su Amazon e siti esterni.
  • Modello di business semplificato: un vendor su Amazon ha la responsabilità di garantire forniture adeguate alla domanda dei clienti, evitare chargebacks e gestire la fatturazione. Tutto il resto è sulle spalle di Amazon.
  • Contenuti A+: se sei un Vendor, Amazon ti offre la possibilità di inserire nella scheda prodotto i contenuti A+, utili a dare al cliente informazioni molto dettagliate sul prodotto che stanno per acquistare.

Svantaggi

  • Controllo dei prezzi: Amazon non segue rigorosamente le linee guida sui prezzi pubblicizzati minimi (MAP – Minimum Advertised Pricing) dei produttori. Amazon può aggiustare i prezzi al dettaglio in qualsiasi momento basandosi su dati interni.
  • Requisiti logistici: Amazon ha linee guida molto specifiche e rigide per la gestione e la spedizione dei propri ordini di acquisto. I venditori che hanno difficoltà a mantenere gli ordini o ad effettuare rapidamente le spedizioni potrebbero subire charge back.
  • Charge Backs: Amazon può penalizzare i fornitori per diversi motivi. Ad esempio se gli ordini non vengono confermati, se vengono cancellati entro le 24h o se la consegna non avviene entro i tempi previsti.

Amazon Seller

Amazon Seller è l’interfaccia web usata da Amazon per permettere ai brand e ai venditori di vendere i loro prodotti tramite marketplace direttamente ai consumatori. Questa opzione di vendita è aperta a tutti e non necessita di un invito diretto da parte di Amazon.

Se sei un seller puoi decidere di gestire in maniera autonoma la logistica delle tue spedizioni oppure di affidarti alla logistica Amazon (FBA).

Vantaggi

  • Statistiche: Seller Central permette ai suoi utenti in maniera del tutto gratuita una panoramica sulle statistiche relative alle vendite, ai tassi di conversione e al traffico delle pagine prodotto. Questo permette di ottimizzare le strategie di vendita, valutare quali sono i prodotti più desiderati e di migliorare gli annunci.
  • Controllo diretto dei prezzi: controllare direttamente il prezzo dei prodotti garantisce ai venditori di monitorare manualmente la concorrenza e variare il prezzo anche in base a questo. Modificando e gestendo il prezzo dei prodotti i venditori possono garantirsi sempre un profitto e non rischiare di creare discrepanze tra i prezzi dei loro prodotti su Amazon e quelli negli store fisici o in altri siti ecommerce.
  • ControlloTramite il Seller Central: i venditori possono controllare che non vengano venduti in maniera illecita e senza consenso i loro prodotti da altri venditori.
  • Enhanced Brand Content: questo servizio similmente ai Contenuti A+, permette ai venditori di fornire descrizioni dettagliate del prodotto e di inserire queste informazioni direttamente nella scheda prodotto. Rispetto al servizio di Contenuti A+, hanno layout molto più semplici ma non per questo meno efficaci.

Svantaggi

  • Costi: i costi di gestione, rifornimento e di spedizione spesso costringono il rivenditore a tenere i prezzi alti, rischiando di non reggere la concorrenza.
  • Gestione dell’Inventario: i costi di gestione, rifornimento e di spedizione spesso costringono il rivenditore a tenere i prezzi alti, rischiando di non reggere la concorrenza.
  • Servizio clienti: dover gestire direttamente il customer service è un aspetto molto gravoso per le attività aziendali. Rispondere in più lingue entro 24h a tutte le richieste e gestire i resi dei clienti in maniera celere necessita di un’organizzazione precisa e puntuale.

FBA-FBM

I seller, in qualità di venditori, hanno due diverse possibilità di gestione della logistica:

  • Fulfilled By Amazon (FBA). Gestire direttamente il customer service è un aspetto molto gravoso per le attività aziendali. Amazon FBA ti garantisce risposte a tutte le richieste dei clienti, in più lingue, entro 24h e gestisce i resi in maniera celere, precisa e puntuale.
  • Fulfilled By Merchant (FBM). In questo caso il Seller si rivolge direttamente ai clienti, organizza il suo inventario, gestisce la spedizione, i resi e il servizio clienti. Questa opzione è solitamente utilizzata per prodotti su ordinazione o per prodotti che richiedono tempi di consegna più lunghi.

Cosa scegliere per la propria attività?

Come abbiamo potuto constatare, ognuna delle due possibilità ha i suoi vantaggi e svantaggi, e non esiste una opzione più adatta dell’altra in assoluto. La scelta dipende da ogni fattore considerato in entrambe le categorie.

In base alla dimensione dell’azienda e agli obiettivi aziendali, per alcuni è più comodo e conveniente scegliere Seller Central, così da poter ottenere guadagni consistenti e precisi piani di vendita; per altri invece, è più conveniente delegare ad Amazon la gestione delle proprie vendite.

Conclusione

Bisogna fare un bilancio della propria attività per capire quale piattaforma è la più adatta alle proprie esigenze.

Ragionare su qual è l’identità del proprio brand, quali sono gli obiettivi del proprio business, valutare le risorse che si hanno per gestire il proprio prodotto in termini di produzione e logistica.

La soluzione più efficace potrebbe essere quella di affidarsi ad un esperto della vendita sui marketplace, che possa mettere a disposizione il proprio account Seller e si occupandosi di tutta la gestione del canale di vendita.

YOCABÈ vanta ormai anni di esperienza di vendita sui marketplace, sia italiani che stranieri ed è il partner ideale per prendere questo tipo di decisione se si vuole ottimizzare la propria presenza sul mercato on line senza doversi dedicare direttamente alla gestione del canale marketplace, che come abbiamo visto può avere notevoli difficoltà.